Game Changers: il documentario che cerca di distruggere i miti sugli atleti vegani

Ci sono molti miti sulla dieta vegana e in particolare su questo stile di vita nelle persone che praticano sport ad alte prestazioni. Si dice spesso che non ricevano abbastanza proteine, che costino di più per guadagnare massa muscolare e che soffrano di tutti i tipi di carenze nutrizionali.

La dieta a base vegetale esclude tutti i prodotti di origine animale, da qualsiasi tipo di carne, alle uova, ai latticini e al miele. Come conseguenza di questi pregiudizi, per molti è difficile credere che uno sport ad alte prestazioni possa essere praticato senza consumare alcun tipo di proteina animale.

Game Changers (o Cambio Radical, in spagnolo) è un documentario sul cibo vegano negli atleti che dimostra che questa affermazione non è vera.

"È comune pensare che l'energia provenga dalle proteine, ma in realtà l'energia per l'esercizio fisico proviene principalmente dai carboidrati che immagazziniamo nei muscoli sotto forma di glicogeno", afferma James Loomis, ex medico delle squadre di football americano St. Louis Rams and Cardinals.

Nel documentario, prodotto da James Cameron, Pamela Anderson e Novak Djokovic, tra gli altri, il wrestler James Wilks gira il mondo parlando con atleti di fama, cercando il modo migliore per riprendersi da un infortunio.

Tra gli atleti che intervista ci sono Arnold Schwarzenegger, culturista e attore americano, Patrik Baboumian, tedesco e partecipante a gare di forza, e Dotsie Bausch, ciclista olimpico americano.

Vedi questo post su Instagram

Un post condiviso da The Game Changers (@gamechangersmovie) il 12 agosto 2019 alle 8:32 PDT

Hanno tutti età diverse e corpi totalmente diversi, ma tutti e tre condividono lo stesso modo di mangiare: una dieta a base vegetale. "Tutte le proteine ​​provengono dalle piante: maiali, mucche e polli sono solo l'uomo di mezzo", afferma Wilks.

Inoltre, studi che mettono a confronto la quantità di proteine ​​presenti nelle persone carnivore e vegetariane assicurano che queste ultime, non solo ottengano abbastanza proteine, ma il 70% in più del necessario. Ad esempio, un panino al burro di arachidi o una tazza di lenticchie cotte ha la stessa quantità di proteine ​​di 85 grammi di carne o tre uova.

"Una volta che qualcuno mi ha chiesto come avrei potuto essere forte come un bue senza mangiare carne, ho risposto: hai mai visto un bue mangiare carne?"

Patrick Baboumian

Un altro dei miti più comuni è che, se una persona segue una dieta vegana, mancherà di nutrienti che, molti credono, possono essere trovati solo in prodotti di origine animale. Tra i più citati ci sono ferro, calcio e vitamina B12, che aiuta a mantenere sani i neuroni e interviene nella produzione di DNA da parte delle cellule, tra le altre funzioni.

Tuttavia, nel caso della B12, questa vitamina non si trova anche negli animali, ma in un batterio che consumano dal suolo e dall'acqua. Anche la maggior parte degli animali allevati per il consumo umano sono integrati con questa vitamina e, fino al 39% delle persone, compresi i carnivori, ne sono carenti.

La soluzione: prendi un integratore. Per quanto riguarda ferro e calcio, è fondamentale consumare semi, cereali, legumi e verdure che contengono questi nutrienti su base giornaliera.

Il documentario è ora disponibile su Netflix. Se l'hai visto, dicci cosa ne pensi.

Articoli Correlati