Guarda questi stereogrammi: come funzionano e perché non possiamo vederli tutti

Hai mai affrontato quelle strane immagini in cui (ti dicono) ci sono disegni 3D nascosti? Bene, se non lo sapevi prima, te lo dirò ora: si chiamano stereogrammi e hanno una spiegazione razionale.

[Potrebbe interessarti anche la lettura: Esame psicologico: riesci a vedere 2 facce? La tua risposta rivela se hai la schizofrenia passiva!]

Sebbene appaiano come qualcosa fuori dalla cucina di un mago, queste immagini non sono altro che illusioni ottiche ben fatte. Per farli ci vuole molta conoscenza, non tutti sono in grado di generarne uno (anche se ci sono diversi siti Web che lo consentono).

Come funzionano

stereogrammi

Uno stereogramma è sostanzialmente un'immagine tridimensionale nascosta in un'immagine bidimensionale. Ma come si ottiene questo risultato?

In realtà accade a causa del modo in cui i nostri occhi e il cervello costruiscono immagini. Ogni volta che guardiamo qualcosa, ognuno dei nostri occhi cattura un'immagine leggermente diversa. Se vuoi provare questo, prova prima a chiudere un occhio, poi un altro. Vedrai che le cose sembrano un po 'diverse a seconda dell'occhio che guardi.

Il cervello elabora e sovrappone le immagini raccolte da ciascuno degli occhi, ottenendo così volumi e distanze.

Gli stereogrammi nascondono due immagini simili nel loro modello con lievi differenze. Questi sono posizionati in modo tale che quando il cervello li interpreta, vede queste differenze come volumi e profondità.

Che aspetto ha uno stereogramma?

stereogram

Esistono diverse tecniche per visualizzare gli stereogrammi. Ma lo slogan generale è cercare di non fissare gli occhi sull'immagine bidimensionale, in modo da poter catturare la prospettiva e scoprire il tridimensionale.

Original text


  • Il trucco è fissare un punto nell'immagine, come se volessi vedere attraverso di essa. Ma ovviamente, questo non è facile da raggiungere, perché stiamo costringendo i nostri occhi e il cervello a fare qualcosa di diverso da quello a cui sono abituati.

    Quindi guardare gli stereogrammi richiede un po 'di pazienza e un sacco di allenamento.

    • Un buon modo per vederli è mantenere l'immagine a circa 40-50 cm di distanza e fissare la nostra vista su qualcosa che è dietro di essa di altri 40-50 cm, anche se alcune persone si concentrano su di esso all'infinito. Quando la vista è fissa da dietro e, di conseguenza, lo stereogramma sfocato, dobbiamo spostare lo sguardo sulla trama ma senza cambiare la messa a fuoco e lasciare la vista persa fino a quando appare l'immagine 3D.

      Se riesci a vedere un certo effetto di profondità, sei sulla strada giusta. Continuare a praticare!

      Stereogrammi a visione incrociata

      stereogramma a visione incrociata

      Se non riesci a vedere quegli stereogrammi, puoi provare un altro tipo: quelli a visione incrociata.

      È un'immagine apparentemente doppia, ma con sottili differenze tra l'una e l'altra. Attraversando la vista, al centro appare una terza immagine ... Che è la stessa delle precedenti, ma in 3D!

      Per testare questi stereogrammi devi prima incrociare gli occhi. Quando una terza immagine appare nel mezzo, cioè quando le altre due immagini diventano una, sforzati di focalizzare la tua visione sulla nuova immagine.

      Prova a vedere l'immagine della ragazza sopra con questa tecnica ... Il risultato ti sorprenderà!

      Perché non tutti possono vederli?

      Alcune persone, anche se provano in mille modi diversi, non possono vedere gli stereogrammi. Molti semplicemente non lo fanno nel modo giusto: ma alcuni non lo capiranno mai.

      Questo accade perché per vedere le immagini 3D, gli occhi devono lavorare come una squadra coordinata . Ma alcune persone hanno problemi visivi che impediscono che ciò accada.

      Le cause più comuni sono: deviazioni o disallineamenti di uno o entrambi gli occhi ("occhi incrociati" o strabismo), situazioni in cui un occhio è dominante perché la stimolazione visiva è scarsamente trasmessa o non trasmessa direttamente da uno degli occhi . Può anche influenzare l'astigmatismo o la cataratta.

      [Potrebbe interessarti anche la lettura: mettiti alla prova: qual è la tua forza mentale?]

      Sei riuscito a vedere le figure in 3D? Cosa ne pensi?

      Condividili con i tuoi amici per vedere se riescono a vederli!

Articoli Correlati