Miele, sue proprietà e usi

Miele, sue proprietà e usi
 

  Proprietà del miele: Le api raccolgono il nettare dai fiori e da lì producono il miele, possiamo dire che le proprietà curative del miele sono molte e dobbiamo approfittarne. Grazie alle sue proprietà, è stato usato come rimedio curativo fin dai tempi antichi, poiché è stato a lungo riconosciuto come antisettico, dietetico, dolcificante, tonificante, lenitivo, lassativo e diuretico. Il miele è una sostanza che contiene un alto livello di proteine ​​ed è molto curativo e questo è scientificamente provato, è una grande fonte di energia ed è molto efficace nella lotta contro le malattie cardiache e purifica il corpo. È stato anche dimostrato che il miele è espettorante e cicatrizzante della gola, dell'asma, dell'influenza e per aumentare le difese dell'organismo è molto buono consumare una miscela di miele e limone,È anche molto utile per favorire la digestione, il transito intestinale e può anche curare le ulcere gastrointestinali. È anche dimostrato che durante la menopausa femminile il miele stimola gli ormoni, il che lo rende una sostanza molto salutare. Previene anche il dolore mestruale se ingerito pochi giorni prima della sua comparsa. Ha anche un grande potere antibiotico ed è emolliente, quindi il miele può essere usato nel trattamento di ferite, ulcere, ustioni, ecc. e va notato che il miele con mille fiori trovati nella regione di Bajo Aragón è la sostanza che ha i maggiori poteri antimicrobici. In caso di ferite della pelle puoi applicare medicazioni imbevute di miele, il miglior rimedio naturale per le ferite,il miele contiene idrofilia, quindi assorbe l'acqua lasciando la ferita pulita senza rimuovere il nuovo tessuto generato dal corpo.

Altri usi:

  • Assunto a stomaco vuoto con il limone è un  rimedio contro il raffreddore, il mal di gola o la congestione nasale . Tuttavia, quando abbiamo presentato i nostri rimedi casalinghi contro questi disturbi, il ruolo benefico è stato assegnato al limone e non al miele, la cui funzione sarebbe quella del dolcificante.
  • Il miele d'api facilita la guarigione delle ferite . Il miele agisce come cicatrizzante e disinfettante, sebbene non sia raccomandato per lesioni gravi come ferite aperte o gravi ustioni, essendo meglio usarlo su piccoli tagli o ustioni fatte in casa. Per giustificare queste proprietà,  vengono utilizzati studi di ricercatori australiani , dato che le autorità sanitarie australiane hanno approvato l'uso di un prodotto chiamato " Medihoney " per il trattamento domiciliare di infezioni e ferite. Tra le proprietà attribuite al miele da questi studi ci sono:
    • La viscosità del miele d'api fornisce una barriera protettiva che rende difficile l'infezione delle ferite. Inoltre, il  miele agisce come disinfettante , uccidendo molti dei batteri che possono infettare le ferite.
    • Contribuisce a creare un ambiente umido nella  ferita  che gli consente di  chiudersi senza cicatrici , stimolando la crescita dei tessuti sottili sotto la superficie della pelle.
    • Il miele d'api  ha  un'azione antinfiammatoria  che riduce il dolore e il gonfiore migliorando la circolazione, accelerando la guarigione delle ferite. Ecco perché viene utilizzato, in uso esterno, per ridurre l'infiammazione e il disagio delle emorroidi.
È molto importante notare che queste proprietà sono attribuite al miele naturale non trasformato, non a quello trovato nei supermercati. Per questo motivo, riteniamo che, quando possibile, è molto meglio consumare miele naturale da api grezze e regionali, per evitare possibili allergie ai pollini sconosciuti al nostro sistema immunitario. In ogni caso, la composizione del miele d'api è una funzione diretta delle regioni e dei fiori da cui le api ottengono il polline con cui svolgono il loro raffinato lavoro orafo che termina nel miele a nido d'ape. In generale, i mieli di colore scuro contengono una percentuale maggiore di vitamine e minerali rispetto a quelli leggeri. Tipi di miele: in base alla sua origine vegetale, viene fatta una differenza tra:
  • Miele di fiori : quello prodotto dalle api dal nettare dei fiori. Si distinguono molte varietà:
    • monoflorale : predominanza del nettare di una specie. I più comuni sono castagno, rosmarino, ulmo, timo, erica, fiori d'arancio o di arancio, tiglio, acacia, eucalipto, lavanda o pietra, mora, erba medica, ecc.
    • multiflorale  ( "vari fiori" ): dal nettare di diverse specie vegetali, e in proporzioni molto variabili.
    • dalle montagne  o dalle  montagnedal deserto  (vernice, mesquite, gatun), che sono tipi speciali di  mille fiori .
  • Melata o melatamelatarugiada di miele  o  miele di bosco : è prodotta da api dagli afidi afidi afidi, scaglie di insetti e altri insetti succhiatori di linfa, di solito pino, abete rosso, quercia, querce da sughero e altre piante arbustive. Di solito è meno dolce, di colore molto scuro, si solidifica con difficoltà e non è raro che mostri un odore e un sapore piccante e resinoso. Il miele di melata delle pinete ha un peculiare aroma di pino ed è apprezzato per il suo uso medicinale in Europa e Turchia.
Il miele di fiori è trasparente e si solidifica nel tempo a seconda della sua origine vegetale e della sua temperatura. Al di sotto di 14 ° C il processo di solidificazione è accelerato. I mieli di erica si induriscono molto rapidamente e i mieli di castagna impiegano molto tempo. Lo studio del polline nel miele vergine (melisopalinologia) consente di determinarne l'origine floreale. Poiché le particelle di polline vengono caricate elettrostaticamente e attirano altre particelle, le tecniche utilizzate in melisopalinologia possono essere utilizzate negli studi ambientali su particelle radioattive, polvere o contaminazione. Un effetto collaterale della raccolta di nettare e polline per la produzione di miele è l'impollinazione, che è cruciale per la riproduzione delle piante da fiore.
  • Il miele d'api è un alimento ideale  per bambini, studenti, anziani, convalescenti e atleti, anche se i motivi per cui non è così non sono indicati. Può essere perché le calorie fornite dal miele sono facilmente assimilabili. In ogni caso, va sempre ricordato che il miele non è un alimento adatto ai bambini di età inferiore a un anno perché potrebbe causare botulismo.
  • Il miele  è considerato adatto a problemi di  ipertensione  e  ipotensionemalattie cardiache, artrite, reumatismi, costipazione, dispepsia, bruciore di stomaco e insonnia ....
  • Il miele è un alimento alcalino  che di solito non causa problemi di assimilazione nelle persone con problemi digestivi ed è di grande aiuto nella guarigione delle ulcere dello stomaco e del duodeno. Inoltre, la sua  ricchezza di potassio lo  rende un battericida, quindi è stato tradizionalmente usato come conservante in cibi e piatti cotti.
  • Il miele viene utilizzato in applicazioni cosmetiche per mantenere la pelle lucida e grassa . Stimola e nutre la pelle mentre svolge un lavoro antisettico, rendendola parte di una moltitudine di saponi, creme per il viso, latte o maschere.
Formule magiche

Oltre al suo sapore dolce, l'innegabile piacere di assaporarlo si diffonde su un pezzo di pane appena tostato o aggiunto come dolcificante in succhi e bevande, per le sue proprietà medicinali e cosmetiche, il miele può essere usato in molti modi diversi.

Le sue proprietà curative e idratanti lo rendono l'ingrediente numero uno in creme e pomate per la pelle. Diluito nel latte caldo è un'eccellente lozione che viene applicata su viso e corpo; Mescolato con tuorlo d'uovo e alcune gocce di olio di mandorle per la pelle secca o il succo di limone per la pelle grassa, è un'ottima maschera per prevenire e prevenire le rughe. Inoltre, mescolato con un infuso di crescione, serve a ridurre le imperfezioni della pelle e, combinato con glicerina e succo di limone, aiuta ad alleviare le irritazioni e le ustioni causate dal colpo di calore.

Il miele è la stella di centinaia di rimedi casalinghi, prescritti per alleviare e prevenire tutti i tipi di malattie, dall'artrite e dalla febbre all'eccessivo desiderio sessuale.

In caso di irritazione alla gola causata da influenza, infiammazione o lesioni o ulcerazioni in bocca, si consiglia di fare i gargarismi con un cucchiaio di miele diluito in mezzo bicchiere di acqua calda. Allo stesso modo, in caso di tosse, grazie ai monosaccaridi, il miele ha un effetto espettorante e antitosse.

Da parte loro, si consiglia alle persone che soffrono di ulcere gastriche di assumere un cucchiaino di miele puro al mattino, consentendogli di diluirsi bene in bocca prima di ingerirlo; quindi, dovresti aspettare almeno un'ora prima di ingerire qualsiasi altra cosa.

La combinazione di miele e succo di limone è consigliata anche per i casi di febbre, prendendo diversi cucchiaini da tè durante il giorno.

Il suo consumo ha effetti positivi a livello del cuore, poiché favorisce la produzione di fosfati organici che regolano il ritmo cardiaco e stimolano l'irrigazione coronarica. Allo stesso modo, essendo ricco di minerali e oligoelementi, influenza le malattie reumatiche; Stimola il metabolismo epatico, motivo per cui ha un effetto disintossicante su tutto il corpo ed è uno straordinario restauro.

Come distinguere l'ape o il miele di fabbrica:

fonti:

- //www.nutricion-dietas.com/ - wikipedia - utenti di La bioguia

Articoli Correlati