Janu Sirsasana: una semplice postura yoga per allungare te stesso

Nello yoga, la posa conosciuta come Janu Sirsasana o Willow Pose è molto comune. "Janu" significa ginocchio e "sirsa" significa testa. In posizione, la fronte viene avvicinata al ginocchio. Vediamo un po 'di più su ciò che è e quali benefici può portare, indipendentemente dal fatto che pratichi o meno lo yoga nella tua quotidianità.

Come fare Janu Sirsasana

Siediti su una stuoia da yoga, un tappetino o una coperta piegata. Allunga le gambe in avanti, cercando di mantenere la colonna vertebrale diritta. Inalando, piega il ginocchio destro e porta la pianta del piede verso il lato interno della coscia sinistra. Se il ginocchio non poggia comodamente sul pavimento, puoi appoggiarlo su una coperta piegata.

Inalando, allunga le braccia sopra la testa, con le spalle verso il basso e il busto esteso, allungando bene. Con la schiena dritta, piega dal sacro. Allunga il più possibile. Mani e schiena nella stessa linea sono inclinate verso il basso. Quando senti la schiena arrotondata, appoggia la testa.

Se arrivi, puoi prendere il piede teso con le mani. Inspira ed espira con calma.

[Potrebbe interessarti anche: Come allungare il "muscolo dell'anima" e combattere la paura e l'ansia]

Benefici

- Rilassati e schiarisci la mente

- Allunga la colonna vertebrale, le spalle, i muscoli posteriori della coscia e l'inguine

- Aiuta la flessibilità dell'anca

- Migliora la digestione

- Stimola il fegato e i reni.

- Allevia il mal di testa

- Allevia il disagio del periodo mestruale

- Rafforza i muscoli della schiena

allungamento della postura yoga

[Potresti anche essere interessato: quale muscolo viene allungato con ogni esercizio? Queste illustrazioni lo chiariscono]

Controindicazioni

Non è consigliabile eseguire questa posa in caso di asma, diarrea o se si soffre di una lesione al ginocchio.

Se non riesci a raggiungere il piede con la gamba estesa, non forzarlo! Puoi usare una cinghia o una cintura per avvolgere la pianta del piede e aiutarti a non inarcare la schiena o chiudere il petto.

Ricorda: nello yoga tutto è progressivo. Non si tratta di arrivare da nessuna parte; ma sperimentare ciò che produce o risveglia la postura. Lo yoga non è solo una pratica di posizioni, ma soprattutto un percorso spirituale. Concediti questo transito, perché è quello che alla fine ti darà i maggiori benefici.

fonti:

Scuola di yoga

Widemat

Articoli Correlati