Enzimi digestivi: cosa sono e perché sono essenziali

Sappiamo tutti che la digestione è importante per essere ben nutriti e sentirsi bene. Tuttavia, non sempre sappiamo perfettamente come funziona questo processo e cosa possiamo fare per migliorarlo.

Una migliore comprensione del processo di digestione e dei suoi componenti può aiutarti a migliorare significativamente la tua salute e la qualità della vita. In tal senso, gli enzimi digestivi possono essere enormi alleati.

Questi sono essenziali nel processo di scomposizione del cibo e conversione in nutrienti affinché raggiungano le nostre cellule. Possono essere incorporati da alimenti o integratori e il loro consumo può portare enormi benefici per la salute. In questo articolo ti diciamo tutto quello che devi sapere su di loro.

Cosa sono gli enzimi digestivi

Gli enzimi digestivi sono molecole responsabili della scomposizione dei polimeri presenti negli alimenti, in modo che possano essere assorbiti più facilmente. In altre parole, promuovono lo sviluppo del processo di digestione e aiutano a garantire che i nutrienti essenziali presenti negli alimenti raggiungano le cellule del corpo. Questa è la base fondamentale per ritrovarci forti e in salute.

Gli enzimi sono presenti nell'intero processo di alimentazione, da quando il cibo entra in bocca fino a quando non viene completamente elaborato.

Pertanto, quando siamo vicini ai pasti e "alla bocca", è perché è entrata in azione l'amilasi salivare, un enzima che aiuta a dividere il cibo durante la fase di masticazione. Ciò si verifica nelle ghiandole salivari e per sfruttarlo al meglio, è importante masticare bene il cibo.

Già nello stomaco, vengono rilasciati molti nuovi enzimi, ognuno dei quali svolge una funzione specifica. Alcuni trattano di grassi, altri di carboidrati, alcuni enzimi digestivi agiscono sulle proteine, sui latticini, ecc. Quindi, potremmo dire che ogni cibo che consumiamo sarà digerito grazie a un particolare tipo di enzima.

Alla fine di questo processo, finiscono per ottenere separatamente tutti i nutrienti necessari per una vita sana: acidi, zuccheri, aminoacidi, tra gli altri.

Il corpo produce abbastanza enzimi digestivi?

Questa è la domanda chiave per capire perché spesso è una buona idea consumare enzimi digestivi esternamente.

Questi si verificano in diversi organi del corpo. Uno dei maggiori produttori di enzimi digestivi è il pancreas, sebbene siano prodotti anche nello stomaco e nell'intestino tenue.

In generale, il corpo dovrebbe produrre abbastanza enzimi per eseguire il processo digestivo senza troppi problemi. Tuttavia, non è sempre così.

Ciò è in gran parte dovuto alle attuali cattive abitudini alimentari. Mangiando troppi cibi grassi e trasformati, il corpo non è in grado di produrre la quantità di enzimi digestivi necessari al funzionamento della digestione.

Inoltre, consumiamo sempre enzimi esternamente negli alimenti. Il problema è che questi si trovano solo negli alimenti crudi, di cui spesso consumiamo quantità troppo ridotte. Apportare alcuni cambiamenti nella dieta può aumentare i livelli di enzimi digestivi nel nostro corpo.

Quando la situazione lo richiede, è anche possibile ricorrere al consumo di enzimi digestivi attraverso integratori. Successivamente ti diremo come puoi facilmente incorporare questi enzimi nella tua vita.

Tipi di enzimi digestivi

La prima cosa che devi sapere è che non tutti gli enzimi digestivi fanno lo stesso lavoro. Come abbiamo detto prima, ci sono diversi enzimi per elaborare diversi tipi di cibo.

Gli enzimi digestivi più importanti che devi conoscere sono:

amilasi

Questo enzima digestivo è essenziale, perché la sua funzione principale è la digestione dei carboidrati (amidi e zuccheri). È prodotto naturalmente dal pancreas e dalle ghiandole salivari.

proteasi

Questo è l'enzima digestivo responsabile delle proteine. Si occupa di idrolizzare questi alimenti, cioè di degradarli attraverso l'uso di molecole d'acqua. Con questo processo, converte le proteine ​​in amminoacidi o molecole che sono più facili da assorbire. Sono sintetizzati naturalmente dallo stomaco, dal pancreas e dall'intestino tenue.

lipasi

La lipasi è l'enzima che scompone i lipidi, cioè i grassi, in acidi grassi e glicerolo. È prodotto naturalmente dal pancreas e dal fegato, sintetizzato nell'intestino tenue e attivato dai sali biliari.

lattasi

La lattasi si occupa della scomposizione dei prodotti lattiero-caseari (e in particolare del suo componente principale, il lattosio) in glucosio e galattosio. Si presenta naturalmente nelle cellule dell'intestino.

bromelina

Complesso di vari enzimi che consente la degradazione di vari tipi di proteine ​​sia in ambienti acidi che alcalini, non si verifica naturalmente nel corpo, ma deve essere consumato esternamente.

cellulase

La funzione principale di questo enzima digestivo è quella di scomporre la cellulosa e trasformarla in più monomeri del glucosio che possono essere assorbiti. Nessun animale produce naturalmente questo enzima, quindi viene incorporato attraverso il cibo.

fitasi

In questo caso, l'enzima digestivo viene utilizzato per abbattere e aumentare la qualità nutrizionale di cereali, legumi, semi e mais. Aiuta anche con la digestione in generale e con la produzione di vitamina B.

Sacara

La sucrasi, nota anche come invertasi, è un enzima digestivo che converte lo zucchero in glucosio e fruttosio. È presente nell'intestino tenue, sul bordo del pennello dei villi intestinali.

Incorporare gli enzimi digestivi attraverso il cibo

Ora sai che molti enzimi sono prodotti nel corpo e altri devono essere consumati esternamente. Ma in tutti i casi, è importante aggiungere enzimi attraverso il cibo, per ottenere una vita più sana e, soprattutto, aiutare i nostri corpi a svolgere i loro processi naturali.

Dovresti sapere che una delle principali misure che puoi prendere per aggiungere enzimi digestivi alla tua dieta è cucinare meno cibo. Dal momento che il riscaldamento degli alimenti può distruggere gli enzimi che questi forniscono. In generale, almeno la metà del cibo dovrebbe essere crudo.

Inoltre, è una buona idea incorporare i seguenti alimenti, che sono particolarmente ricchi di diversi enzimi.

Papaia

La papaia è probabilmente uno degli alimenti con la più alta quantità di enzimi digestivi che puoi consumare. In particolare, questo delizioso frutto è molto ricco di un enzima noto come papaina.

La papaina è un enzima che non si trova naturalmente nel corpo umano, ma è straordinariamente efficace nell'aiutare a scomporre le proteine. Per questo motivo, gli specialisti raccomandano di consumare una papaia prima di preparare un pasto altamente proteico.

ananas

Prima abbiamo parlato dell'importanza della bromelina nel processo digestivo e che deve essere consumata esternamente. Per questo, l'opzione migliore è incorporare l'ananas nella dieta, una delle verdure che ci danno più bromelina.

Sai cosa è meglio? Che oltre ai benefici digestivi, questi enzimi aiutano anche a ridurre l'infiammazione e ridurre l'eccessiva coagulazione del sangue.

Verdure fermentate

Le verdure fermentate sono un'ottima fonte di molti nutrienti, compresi gli enzimi digestivi vivi. La cosa migliore è che questo tipo di cibo è anche di solito molto ricco di probiotici, che favoriscono anche il processo digestivo.

Alcuni esempi di verdure fermentate sono crauti o kimchi. Entrambi gli alimenti sono molto facili da preparare a casa.

Avocado

Non potevamo mancare al nostro amato avocado! Oltre ad essere altamente nutrienti, gli avocado contengono anche enzimi digestivi. Il principale è la lipasi. Pertanto, il cibo è super completo: fornisce grassi sani e contiene gli enzimi che aiutano a processarlo e assorbirlo.

Banana

Le banane sono un alimento molto completo, noto soprattutto per il suo alto contenuto di potassio. Inoltre, questo gustoso frutto contiene anche grandi quantità di enzimi, in particolare l'amilasi e la maltasi.

Ti abbiamo già detto che l'amilasi è buona per abbattere i carboidrati. Da parte sua, la maltasi è un enzima meno conosciuto e abbondante, ma è necessario assorbire un carboidrato chiamato maltosio (uno dei componenti principali, tra le altre cose, della birra).

Kiwi

Il kiwi contiene actinidina, un enzima naturale che scompone una vasta gamma di proteine ​​alimentari più velocemente dei soli enzimi digestivi. In altre parole, è un ottimo complemento alla lipasi.

Miele

Infine, il miele è anche un ottimo alleato per la digestione. Tra i suoi benefici, uno dei più importanti è che contiene amilasi, l'enzima digestivo che si occupa dei carboidrati.

Incorporare enzimi digestivi attraverso integratori

Ora che sai meglio quali sono gli enzimi digestivi, avrai capito che la loro presenza è essenziale per ottenere una buona digestione.

Il problema è che molte volte il nostro corpo per vari motivi non può elaborare da solo il cibo che consumiamo. Uno dei motivi potrebbe essere che abbiamo consumato cibo in eccesso.

Un altro è che abbiamo qualche tipo di problema di salute. Ad esempio, le persone intolleranti al lattosio in realtà non generano abbastanza lattasi.

In questi casi, gli specialisti raccomandano di ricorrere agli integratori, che aiutano l'organismo a migliorare il processo digestivo. Questo vale anche se hai scoperto di essere particolarmente sensibile a un tipo di cibo. In altre parole, se ritieni che la digestione sia molto lenta ogni volta che mangi un determinato gruppo di alimenti, potresti aver bisogno di un aumento degli enzimi responsabili del suo degrado.

Potresti anche aver bisogno di integratori di enzimi digestivi in ​​altri casi. Ad esempio, gli atleti ad alte prestazioni spesso ne hanno bisogno. Il motivo è che hanno bisogno di più cibo per soddisfare le esigenze del loro corpo e spesso il sistema digestivo non è sufficiente.

Per sapere quale tipo di supplemento è necessario e in quali importi, sarebbe meglio consultare uno specialista. Bene, le esigenze di ciascuno possono variare notevolmente. Ad ogni modo, ci sono alcune regole comuni.

Nel caso degli atleti, alcuni studi recenti affermano che la dose ottimale di enzimi digestivi negli integratori varia da 200 a 600 mg. In questi casi si raccomanda di prendere parte della dose (circa la metà) prima e un'altra dopo ogni allenamento per mantenere lo stato anabolico durante l'esercizio e facilitare il recupero muscolare.

Se hai disagi convenzionali come gas e infiammazione quando mangi legumi, verdure crude, proteine ​​o latticini, dovresti cercare una pillola che contenga proteasi, amilasi, cellulasi e lattasi.

Considerazioni da tenere a mente sugli integratori

Come abbiamo visto, gli enzimi digestivi sono essenziali per una corretta alimentazione e, oltre a incorporarli nel cibo, è possibile farlo con integratori alimentari.

Questo va bene fintanto che vengono prese in considerazione alcune considerazioni, poiché potrebbero altrimenti essere dannose per la salute.

Evita la dipendenza

Uno dei fattori più importanti da tenere a mente è che, se il corpo si abitua troppo per essere "facilitato" dal lavoro, può diventare dipendente. Questo vale per tutto e anche per gli enzimi digestivi.

Se inizi a consumare permanentemente integratori di enzimi digestivi, corri il rischio che il corpo li fermi da solo. Generando così dipendenza dal supplemento.

Naturalmente, se hai già un certo problema con la produzione di enzimi, il medico può raccomandarti di incorporarne un po 'di routine attraverso questo prodotto.

Ma se sei una persona sana, dovresti conservare il supplemento per momenti speciali. Ad esempio, per un giorno in cui sai già che mangerai più di quanto dovresti o volte in cui senti un particolare disagio digestivo.

Non sostituiscono la dieta nutriente

So cosa stai pensando: "Quindi, posso mangiare qualsiasi cosa, anche il cibo spazzatura, e prendere un integratore di enzimi digestivi andrà bene." Beh scusa, ma questa è una confusione.

Sì, gli integratori di enzimi digestivi possono essere alleati se stai andando a un matrimonio e sai che mangerai di più. O se un giorno vuoi darti il ​​"gusto" di mangiare qualcosa che ti affligge. Perché ti aiuteranno a digerire quei cibi senza sentirti così pesante e gonfio.

Ciò non rende il cibo spazzatura una buona cosa per la tua salute. Ti aiuta a sentirti meglio al momento. Ma se non segui una dieta equilibrata per la maggior parte del tempo, non otterrai nulla migliorando la digestione, perché non incorporerai cibi nutrienti.

Non servono per perdere peso all'istante

Un buon processo digestivo può aiutarti a perdere peso per un motivo molto semplice: poiché per essere meglio nutrito, dovrai mangiare di meno per soddisfare l'appetito.

Ma ciò che ti aiuta a perdere peso è mangiare di meno e bene. Non gli stessi enzimi digestivi.

Pertanto, tutti in generale e, se possibile, in particolare quelli che hanno problemi digestivi (o devono migliorare il loro assorbimento dei nutrienti come atleti o persone anziane), dovrebbero prendere in considerazione una dieta che non manchi di alimenti ricchi di enzimi.

Sempre con consigli

Il modo migliore per iniziare a prendere integratori è consultare un professionista, che può aiutarti a scegliere quello migliore per te. Inoltre, posso aiutarti con le dosi e, soprattutto, tenere traccia.

Conoscevi gli enzimi digestivi? Inizia a migliorare la digestione il prima possibile!

Importante: va chiarito che Bioguía non fornisce consulenza medica né prescrive l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici o mentali senza la consulenza di un medico, né direttamente né indirettamente. In caso di richiesta a tal fine di qualsiasi informazione su questo sito, Bioguía non si assume alcuna responsabilità per tali atti. L'intenzione del sito è solo quella di offrire informazioni di carattere generale per aiutare nella ricerca di crescita e sviluppo personale.

fonti:

Wikipedia

Natura

Supplementi Pro

Ciao

Plameca

Alimentazione

Articoli Correlati