Per questi motivi devi usare i pannelli solari a casa tua.

Sempre più persone sono consapevoli di come prendersi cura dell'ambiente e sfruttare le risorse che ci fornisce, in modo rispettoso. Una delle opzioni per farlo deriva dall'uso dell'energia solare mediante l'installazione di pannelli fotovoltaici.

In questo articolo, riconosci i vantaggi dell'installazione di dashboard, scopri come funzionano e fai parte di un necessario cambiamento di prospettiva.

Miti di debunking

Cominciamo sradicando alcuni miti che sono stati costruiti attorno ai pannelli solari: non è costoso installarli nella tua casa, né è necessario essere un tecnico specializzato per farlo.

Ciò che è vero è che una volta incorporati i pannelli solari nella tua vita, questo cambierà esponenzialmente per sempre e in molti modi. Continua a leggere per scoprire di cosa si tratta!

[Potrebbe interessarti anche: il secondo treno solare al mondo funzionerà in America]

Celle solari

Qualche tempo fa, abbiamo condiviso un articolo su Bioguia in cui abbiamo spiegato passo dopo passo come puoi costruire tu stesso un pannello solare.

Hai notato quanto sia semplice? Possiamo dire con ciò che qualsiasi paura di sbagliare può essere bandita, poiché, seguendo il passo passo e comprendendo quale sia la funzione di ciascuna delle sue parti, avrai una grande percentuale del lavoro svolto. Sì, puoi dire addio al mito che è qualcosa di complesso e tecnico.

Chiaramente, non è un mestiere, ma se hai intenzione di farlo da solo, e con un primo investimento in materiali, sarai in grado di fornire a tutti gli elettrodomestici della tua casa l'infinita risorsa energetica che il sole fornisce: inesauribile e a bassissimo costo .

È tempo di rimuovere il secondo mito sull'implementazione dell'energia solare, perché se si intende installare i propri pannelli, il costo in relazione ai costi frazionari a lungo termine dell'energia attuale è ridotto e molto altro.

Energia rinnovabile ea basso costo

Abbiamo la tendenza a pensare che tutto ciò che è economico sia di scarsa qualità. Questo non è il caso quando parliamo di energia rinnovabile, poiché stiamo solo canalizzando qualcosa che la natura ci fornisce, cioè prendiamo dal sole un'energia che è lì e la convertiamo, attraverso queste celle solari, in energia rinnovabile.

Il processo inizia, in primo luogo, grazie all'esistenza del sole e alla sua emissione di luce, mentre il resto avverrà con l'aiuto della tecnologia.

Secondo uno studio sull'industria energetica che Bloomberg Technology ha condotto nel 2016, il valore dei pannelli solari fotovoltaici è diminuito del 75% in quell'anno. Ciò aumenta i motivi per cui, anche quando si deve investire nella sua implementazione, è più economico di fonti energetiche come petrolio o gas.

Case con pannelli solari

Ma se ti chiedi quanto tutto ciò si traduca in numeri, allora non lo lasceremo nel mondo delle ipotesi. Prenderemo le parole di Gustavo Tavolaro, presidente del Collegio dei tecnici di La Plata, che in un'intervista radiofonica su FM Cielo ha spiegato: "Con tre pannelli solari puoi alimentare il consumo di una casa di circa 60 metri quadrati: un paio di televisori, un frigorifero, un ventilatore e tutte le luci. "

Per quanto riguarda i costi, ha osservato che "per una casa tipica, saranno sufficienti circa 100.000 pesos per installare un inverter, tre pannelli e un banco batterie". Tutte queste sono parti necessarie per il corretto funzionamento dei pannelli e in questo articolo ti diremo qual è il loro ruolo.

“Puoi avere energia solare per generare energia durante il giorno e iniettarla nella tua casa. Alla fine del mese vedrai una riduzione del costo della bolletta elettrica ", ha concluso Tavolaro.

Scopri di più su questo sistema di sostenibilità o sviluppo sostenibile che, una volta implementato nella tua casa, cambierà il modo in cui apprezzi il sole per la vita.

Come funzionano i pannelli solari

La trasformazione della luce solare in elettricità non è un atto magico, ma qualcosa che è noto come conversione fotovoltaica, e quindi anche i pannelli portano quell'etichetta.

Perché avvenga questa conversione, richiede non solo la luce solare, ma anche le celle solari del pannello che, se esposte al sole, riproducono una corrente elettrica a bassa intensità.

Come mai avere tre pannelli è sufficiente per fornire energia a una casa di almeno 60 metri quadrati? Ogni pannello contiene diverse celle solari collegate tra loro. Se esposto al sole, viene prodotta una tensione elettrica sufficiente per, ad esempio, illuminare una lampada. Basandoci su questo, possiamo dire che, per caricare una batteria da 12 volt, è necessario un pannello da 18 volt contenente 36 celle solari da mezzo volt.

Se vuoi che sia più chiaro, tutta l'intensità che i componenti di ogni cella solare assorbono, alla fine genera una tensione elettrica in grado di fornire corrente a una casa.

Funzionamento dei pannelli solari Come funzionano i pannelli solari

Finora tutto sembra meraviglioso. Ma perché e come possono le semplici celle solari trasformare la luce in elettricità? La risposta a questa domanda si trova nei materiali con cui sono composti.

Le celle solari sono realizzate con materiali semiconduttori, il silicio cristallino più utilizzato e di alta qualità. Ci sono anche cellule che sono costruite con arsenuro di gallio, ma non assorbe tanti fotoni (particelle che formano la luce) di quelli fatti con il silicio.

Questi materiali consentono di condurre o isolare l'elettricità, secondo quanto indicato come azione, ma alla fine è ciò che fornisce alla cellula ciò che è necessario per assorbire l'energia solare.

La posizione dei componenti deve essere eseguita inserendo un cristallo caricato negativamente, quindi un altro cristallo caricato positivamente e così via.

L'esposizione alla luce consente agli elettroni di cristalli con materiali caricati negativamente di spostarsi verso il settore in cui sono caricati positivamente, generando così un campo elettrico all'interno del pannello solare.

Per dirla semplicemente, l'energia dei fotoni, a contatto con gli elettroni nel materiale semiconduttore, produce un flusso di elettroni, meglio noto come corrente elettrica.

Ciò che sembra molto tecnico e inizialmente abbiamo detto che non era magico, è ciò che rende una cellula convertire l'energia solare in elettricità e un pannello, composto da molte celle, genera abbastanza elettricità per una casa, che non è cosa da poco.

Potresti portarlo nella realtà della tua casa? Continua a leggere per scoprire come.

I tuoi primi passi

Si dice che l'uso della tecnologia fotovoltaica sia l'ideale per muovere i primi passi della sostenibilità in casa. Questo perché è una risorsa che consente di generare autoconsumo elettrico che non ha un impatto negativo sull'ambiente.

Inoltre, non riceverai mai più una bolletta elettrica e genererai risparmi significativi che avranno un impatto sulla qualità della tua vita. Oltre alla convenienza economica, è l'energia pulita che sta trovando sempre più utenti disposti a fare il grande passo.

Prima di farti alcune domande tecniche sul funzionamento dei pannelli solari. È tempo che tu sappia come portarlo alla tua realtà.

Una volta che le celle trasformano la luce in elettricità, il risultato viene trasferito ai dispositivi o all'impianto elettrico che la richiede in una casa. Per questo è necessario disporre di altri componenti, oltre ai pannelli, che fanno parte del sistema e ne garantiscono il funzionamento.

Presta attenzione a questo punto se stai pensando di montare i tuoi pannelli solari e saprai quali sono questi componenti che citiamo come necessari.

Altri componenti del sistema di energia solare fotovoltaica

Una persona tiene una cella solare
  • Un investitore

È un dispositivo che trasforma la corrente continua in corrente alternata a 230V 50Hz e la gestisce in base alla domanda e alla produzione. Opportunamente, va a fonti esterne quando si verifica una richiesta eccessiva o semplicemente per proteggere l'accumulatore, gestendo così la carica della batteria.

  • Una batteria

È qui che si accumula l'elettricità che i pannelli emettono in modo che possa essere utilizzata solo quando è conveniente, la conservazione viene misurata in Ampere ore (Ah). È necessario sapere quanta elettricità consuma in media una famiglia per sapere quale batteria acquistare in base alla capacità energetica che può accumulare.

  • Un regolatore di carica

Protegge la batteria da sovraccarichi o scarichi non pianificati che possono danneggiare il sistema di archiviazione. Ha il compito di interrompere l'alimentazione delle batterie quando sono cariche e la percepisce attraverso un costante monitoraggio della tensione nelle batterie.

Orientamento e inclinazione

Nonostante quanto possa sembrare meraviglioso questo dai pannelli solari e quanto sia facile per te iniziare a lavorare oggi per assemblarli e sfruttare così tutti i loro vantaggi, c'è un dettaglio non meno che devi valutare prima di tutto: orientamento e luogo.

Questo è forse l'unico momento in cui ti consigliamo di andare da un professionista, poiché è necessario analizzare il posto corretto in cui sarebbe collocato. Sebbene siano solitamente posizionati sui tetti, è essenziale vedere dove indirizzarlo e con quale inclinazione sfruttare questa risorsa nel modo più efficiente possibile.

Anche se sembra ovvio, è ovvio che il luogo in cui dovrebbero essere collocati è dove c'è esposizione al sole o irradiazione per ore più lunghe. Vale anche la pena considerare che l'orientamento a nord sarà adatto a coloro che vivono per i paesi dell'emisfero meridionale, mentre l'orientamento a sud è l'ideale per quelli a nord.

orientamento del pannello solare L'orientamento del pannello solare è decisivo per il suo utilizzo

Tuttavia, esiste un modo più efficace per sfruttare i raggi del sole, ma richiede l'implementazione di inseguitori o inseguitori solari, la cui funzione è quella di inseguire i raggi durante il giorno, regolando automaticamente i pannelli. Se scegli questa opzione, dovrai investire un po 'di più nella sua installazione e avere l'aiuto di un tecnico specializzato.

Ora sì: sei pronto per il passaggio successivo, l'installazione.

Come installare i pannelli solari in una casa

Segui questo passo per passo:

  • 1. Controlla dove sarà il pannello

Oltre alla posizione in cui deve essere, dovresti anche sapere che il pannello deve essere installato in una struttura che fungerà da supporto.

  • 2. Collegare i pannelli al regolatore

Una volta installata la struttura, considerare che il pannello o i pannelli devono essere collegati in serie e quindi connettersi con il regolatore di carica, la cui missione è impedire alle batterie di sovraccaricare o scaricare altre. Inoltre, misurerà lo stoccaggio di energia nelle batterie.

  • 3. Collegare il regolatore con le batterie

Anche questo è collegato in serie e questo collegamento consente la fluidità dell'energia consumata. Attenzione: posizionare il regolatore vicino alla batteria, per sicurezza.

  • 4. Installare un inverter

In caso di fornitura di energia solare e alternata alla propria abitazione, è necessario che il regolatore disponga di un inverter che sia quello che consentirà il passaggio dalla corrente continua dall'impianto fotovoltaico alla corrente alternata.

Cosa dovresti sapere prima di acquistare i pannelli solari?

Sicuramente sei eccitato e vuoi iniziare con l'installazione del tuo pannello. Ma devi comprarli e ti ritrovi con un'offerta inaspettata.

La cosa più importante che devi sapere è quanto consumo di energia vuoi coprire, dove sarà posizionato e, fondamentalmente, qual è il budget che hai per esso. Detto questo, abbiamo aggiunto alcuni dati che possono aiutarti a prendere la decisione.

Pannelli solari sul tetto di una casa

Se hai intenzione di fare l'intero setup da solo, dovrai conoscere il numero di celle nelle celle solari e la tensione, ancora di più quando pianifichi un progetto di autoconsumo fotovoltaico. Perché? È che dipenderà dalla capacità delle batterie di scegliere il tipo di pannello. Ad esempio, due batterie monoblocco sono ideali per i pannelli solari 24v, questo tipo di batterie sono ideali per installazioni fotovoltaiche isolate.

È anche utile conoscere la potenza di uscita dell'energia generata nel pannello, che sarà alquanto instabile perché dipenderà dalle ore di luce solare e radiazione solare. Tuttavia, è anche possibile considerare quali pannelli acquistare, tenendo conto della potenza di uscita alla temperatura operativa nominale, cioè in condizioni reali, il che ci porta a dipendere solo dalle condizioni meteorologiche.

Un altro fatto importante è la quantità di potenza in uscita che il tipo di pannello scelto tollera in quanto ciò potrebbe influire sulla fluidità del consumo energetico giornaliero e sul modo in cui si accumula, limitando la sua vita utile di non procedere correttamente. La potenza viene misurata per metro quadrato del pannello che riceve un irraggiamento di 100 W / m2.

Dovresti sapere che, essendo molto accurato, il tuo acquisto del pannello può essere determinato anche da due dati molto specifici. Uno è il coefficiente di temperatura della potenza, che è ciò che determina la quantità di cui il modulo fotovoltaico perde per ogni ricezione che supera i 25 °, in questo modo è possibile sfruttare appieno tutta la risorsa energetica accumulata.

Un altro è il NOCT, o temperatura operativa della cella nominale, la cui importanza è che meno si surriscalda, più vita utile avrà, ma ancora meglio, sarà più efficiente da usare. Si misura con la temperatura ambiente di 20 ° e l'irradiazione di 800 W.

Vedrai tutti questi dati nella scheda tecnica fotovoltaica. Questi sono termini che molte volte non capiamo a occhio nudo, ma poi solleviamo dubbi quando siamo con il pannello in mano pronto per l'installazione.

Abbiamo imparato l'importanza di utilizzare i pannelli solari, come sono costruiti, le loro parti e la funzione di ciascuno, dalle celle solari agli inverter, per combinare la corrente alternata con la corrente continua.

Hai già deciso di posizionare il tuo pannello solare? Prima ti daremo alcuni consigli per la manutenzione.

Come prolungare la vita utile dei pannelli solari?

In questo articolo ti abbiamo spiegato come renderne l'uso più efficiente, insegnandoti qual è la funzione di ciascuna delle parti che compongono i pannelli solari in modo da non solo applicare un senso di sostenibilità o sviluppo sostenibile nella tua casa , ma percepisci il vero cambiamento di vita che questo favorisce.

Una coppia seduta di fronte a una casa con pannelli solari sul tetto

Un altro modo per ottimizzarne l'uso e prolungarne la vita utile è con una corretta manutenzione. Tieni a mente questi consigli:

  • Pulizia

La pulizia delle celle solari viene eseguita quasi spontaneamente con l'aiuto del vento e della pioggia, ma fai attenzione, perché non possono sempre pulirle, ma possono anche rovinarle. Questo succede con piogge acide o venti del mare. In questo caso, la pulizia deve essere eseguita manualmente con acqua pulita e senza detergenti. Non utilizzare acqua in pressione o fredda, che è potabile e a temperatura ambiente sarà sufficiente.

  • Frequenza

Dipende da dove vivi. Coloro che vivono nelle aree marittime dovranno pulirli più spesso, mentre quelli che vivono in regioni con molta vegetazione dovranno fare attenzione a non essere danneggiati dai detriti delle piante.

  • Contratto di servizio

Se decidi che un'impresa di pulizie si occupa di questo per te, puoi farlo, ma verifica che sia approvato per queste azioni.

Sfruttare l'energia rinnovabile non è più solo una tendenza ambientale e il fatto che stia diventando sempre più conveniente, oltre che pratico da montare, consente alle persone di capire quanto sia vantaggioso l'uso dei pannelli solari nelle case.

In breve, i grandi cambiamenti nel mondo iniziano sempre nelle nostre case. Ti unisci per far parte di questo cambiamento?

fonti:

Inarchy

Infocielo

Articoli Correlati