Questa è la leggenda del colibrì che cambierà il significato che dai alla vita (e alla morte)

Se hai mai avuto l'opportunità di vedere un colibrì di fronte a te, sicuramente saprai che sono uno degli uccelli più belli del mondo. Sebbene siano considerati i più piccoli, la loro velocità di volo e il loro sorprendente piumaggio abbagliano ogni volta che vengono visti volare o appollaiarsi su un fiore. 

[Leggi anche: Perché diciamo che quando un animale muore attraversa l'arcobaleno?]

Per la sua bellezza colorata, il colibrì (o colibrì) ha ispirato diverse storie e leggende che sono rimaste vive fino ad oggi; infatti, per alcune culture era un essere magico e divino. Una di quelle storie  cambierà la tua concezione della vita (e della morte). Hai il coraggio di ascoltarlo? 

La leggenda narra che quando un uomo o una donna raggiungono il momento della loro morte, la loro anima si stacca dal loro corpo e vola liberamente fino ad appollaiarsi su un fiore. Lì, nascosta e sicura, aspetta, guardando i giorni e le notti che passano, bagnandosi sotto la pioggia e proteggendosi dal vento con ogni petalo che la protegge. Dicono che nel fiore l'anima sia purificata, profumata, connessa alla terra che l'ha vista nascere. 

[Leggi anche: 5 destinazioni che devi visitare se vuoi avere la pace interiore]

Ma un giorno un colibrì viene da lei e la scopre tra i petali . Se è la prescelta e è giunto il momento, lo raccoglie amorevolmente e lo trasporta sul suo corpo volando verso il paradiso. 

Questo , secondo il più saggio dei popoli più antichi, è il motivo per cui i colibrì saltano da un fiore all'altro e volano via velocemente fino a perdersi tra le nuvole. 

[Leggi anche: scegli un angelo e scopri quale messaggio ha per trasformare la tua vita]

Articoli Correlati